Come installare/ripristinare Windows 10 su qualsiasi PC [giugno 2020]

Come installare/ripristinare Windows 10 su qualsiasi PC [giugno 2020]

In questa guida, vogliamo rendere facile e comprensibile anche per i meno esperti, la procedura di installazione/ripristino di Windows 10 su qualsiasi PC.

ATTENZIONE: Lo staff MindlessNerds informa i lettori intenzionati a ripristinare in maniera pulita il proprio PC ad effettuare un backup (ad esempio su chiavette USB o hard disk esterni) di tutti i file importanti. Il ripristino elimina in maniera permanente qualsiasi file presente. Lo staff non sarà responsabile in caso di perdita di file importanti o ciò che ne consegue.

Se avete una licenza attiva di Windows 10 e dovete ripristinare il PC, collegate se non lo avete precedentemente fatto l’account Microsoft, così da non perdere la licenza. Se la vostra licenza è OEM, non potrete utilizzare la licenza su un altro PC, anche se con lo stesso account.

Un passo alla volta:

Bene, se si ha intenzione di ripristinare un PC dopo aver eseguito il backup dei file importanti, è fondamentale scaricare il tool Microsoft ufficiale per l’istallazione di Windows 10 su una chiavetta USB (da minimo 8gb). Non vi preoccupate, una volta scaricato il programma attraverso questo link, la procedura da eseguire è semplice:

  1. Aprire il programma;
  2. Accettare le condizioni di licenza;
  3. Selezionare la seconda voce “Crea supporti di installazione (unità flash USB etc)“;
  4. Selezionare la lingua, edizione desiderata e architettura (32 bit/64 bit);
  5. Selezionare Unità Flash USB;
  6. Inserire la chiavetta USB (vuota) nel computer;
  7. Selezionare la chiavetta USB inserita nel PC;
  8. Aspettare con pazienza il termine dell’installazione

Step 2:

Ottimo, siamo già a metà del procedimento, dopo aver creato il supporto di installazione esterno siamo pronti a ripristinare/installare Windows 10 sul PC.

Se state installando il SO per la prima volta su un computer nuovo, molto probabilmente quando lo accenderete con già collegata la chiavetta USB, vi uscirà subito il processo di installazione.

Se state invece ripristinando il computer, o comunque la chiavetta USB durante la fase di accensione non “boota” in automatico, bisogna effettuare delle piccole manovre, sarò molto vago ma purtroppo ogni produttore usa combinazioni diverse:

  • Durante i primi processi di accensione del PC, dopo aver inserito la USB di boot, dovremmo leggere sullo schermo delle combinazioni tasti, che indirizzano l’utente ad entrare ad esempio nel BIOS o nel Boot Menu: se non è così, bisogna consultare il sito del produttore della scheda madre.
Fase di accensione di un PC con Scheda madre MSI

Dopo aver trovato i tasti o la combinazione, è indifferente se entrare nel BIOS o nel boot menù:

  • Nel boot menù o nel BIOS è presente una “scaletta” di dispositivi di boot, cioè il computer nella sua fase di accensione cerca dove presente il sistema operativo. Se si sta cercando di ripristinare il dispositivo, nel boot menù come preferenza ci sarà il disco di memoria (SSD o HDD) dove precedentemente si trovava il SO, e noi dobbiamo imporre selezionando la USB come preferenza di boot o come opzione di boot primario (solitamente viene riconosciuta come UEFI USB key): ecco perché precedentemente dicevo che nei PC nuovi senza sistema operativo il PC dovrebbe bootare direttamente la USB di installazione Windows 10.
BIOS MSI: voce evidenziata come Boot Option #1

Fase finale: installazione/ripristino di Windows 10:

Dopo aver completato tutti i passaggi, quando accenderete il PC vi comparirà direttamente la schermata di installazione di Windows.

  • Se vi chiede di inserire un codice product key, (la licenza) non fatelo, sotto sarà presente una voce “non ho un codice product key“;
  • Selezionare la versione del sistema operativo scelto (seleziono sempre Windows 10 Pro);
  • Accettare le condizioni di licenza;
  • Selezionare “Personalizzata (opzione avanzata)“;

Ok, se avete un PC già vuoto dovreste ritrovarvi solo una partizione, se invece state ripristinando bisogna eliminare tutte le partizioni presenti: tranquilli, dopo averle eliminate tutte spunterà una partizione unica. Dopo aver eliminato tutte le partizioni, selezionate la partizione unica e procedete.

  • ultimare l’installazione selezionando le vostre preferenze etc;
  • Quando sarà finita tutta la procedura di configurazione, dopo che Windows sarà partito correttamente, potete scollegare la chiavetta USB.

Bene, con questo avete ripristinato e installato da zero il sistema operativo in maniera totalmente pulita e professionale il vostro PC. Se dopo aver impostato la USB come boot primario non si avvia l’installazione, è possibile che ci siano stati dei file danneggiati durante la fase di creazione della chiavetta di boot, solitamente nel maggiore dei casi è possibile risolvere formattando e rifare la procedura di installazione o cambiare chiavetta USB.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.