Bonus telefono 2020 -perché e quando

Il Bonus telefono è una delle novità da parte del governo, e prevede la possibilità di ricevere uno smartphone in comodato d’uso e un abbonamento con giga per un anno.

Buongiorno, oggi parliamo del Bonus telefono. Di cosa si tratta? è una delle novità da parte del governo, e prevede la possibilità di ricevere uno smartphone in comodato d’uso e un abbonamento con giga per un anno. L’obiettivo del governo è quello di contrastare il digital divide, reso ancora più evidente dalla pandemia e dal ricorso forzato alla didattica a distanza.

I regali dello stato

Vediamo però dalle specifiche e dai soldi dedicati a questa iniziativa, pari a 20 milioni di euro, che non saranno sufficienti per tutti gli aventi diritto. Come riportato anche dal messaggero a riceverlo saranno solo uno su dieci.

Ma approfondiamo

Chi sono di esercenti? Ovviamente ci sono dei vincoli che vanno rispettati, ma quali? Vediamoli insieme: I beneficiari sono i nuclei familiari con un indicatore ISEE pari o inferiore a 20mila euro all’anno. All’interno del nucleo familiare un unica persona avrà diritto al comodato d’uso e abbonamento annesso. Questa stessa però non deve avere attivi, al momento in cui richiede il kit digitalizzazione della manovra, altri contratti con operatori telefonici, né per linea fissa internet né per linea mobile. Nel telefono saranno già attivi l’iscrizione gratuita a due organi di stampa e l’applicazione IO, app che a breve sarà indispensabile per interagire con la Pubblica Amministrazione, la stessa che serve anche per aderire al cashback, per chi la conoscesse principalmente per questo.

Per poter accedere al bonus però bisogna aderire prima al Sistema pubblico d’identità digitale (Spid). Come successo anche per l’app IO si cercherà di ottenerlo andando però incontro a delle difficoltà, poiché con le Poste chiuse o comunque ad accesso limitato e senza strumenti adatto in casa l’iscrizione risulterà un enigma.


Per oggi concludiamo qui con qualche informazione e utile e qualche mia osservazione. Nei prossimi articoli ritorneremo a parlare di privacy di come le app ministeriali ci collegano e di come una nuova connessione come il 5G renderà possibile tutto questo. Buone vacanze da parte mia e tutto il team di Fandeni.

Federico M., F&ENI

Total
1
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Previous Post

Facebook Antitrust -Ce lo aspettavamo(?)

Next Post
covid-19-italia

Monitorare il rischio di contagio

Related Posts