Dark Mode per Instagram e Gmail

Come ben sappiamo la “corsa alla Dark mode” è da parecchio iniziata, ma oltre alla UI e all’OS anche le applicazioni si devono aggiornare e devono supportare sia un tema chiaro che scuro per avere un’interfaccia grafica il più coerente possibile. Di recente l’app di Zuckerberg, Instagram beta e l’app di mail più usata su Android, Gmail, si sono aggiornate dando la possibilista all’utente di aver un tema chiaro o scuro.

Come ben sappiamo la “corsa alla Dark mode” è da parecchio iniziata, ma oltre alla UI e all’OS anche le applicazioni si devono aggiornare e devono supportare sia un tema chiaro che scuro per avere un’interfaccia grafica il più coerente possibile. Di recente l’app di Zuckerberg, Instagram beta e l’app di mail più usata su Android, Gmail, si sono aggiornate dando la possibilista all’utente di aver un tema chiaro o scuro.

Grazie alla nuova versione 114.0.0.13.120 della beta di Instagram, l’app ottiene la sua Modalità Scura, purché l’utente sia in possesso di uno smartphone Android con sistema operativo Android Pie 9 o Android 10 ed essere iscritti alla Beta sul Play Store. La Dark Mode resterà confinata alla beta di Instagram presumibilmente ancora per un po’ di tempo, prima di essere rilasciata in pianta stabile per tutti gli utenti su tutti gli smartphone.

La Dark Mode di Instagram attualmente coinvolge tutti gli aspetti dell’applicazione: feed, impostazioni, modalità esplora, Direct e anche le Storie; potrebbe comunque subire modifiche prima del rilascio finale. Di recente ricordiamo che è arrivata anche la Dark Mode di Gmail.

Avendo la fortuna di aver Xiaomi Mi 9T con Android 10 e MIUI 11 ben dotata di Dark Mode, posso mostrarvi qualche screen di Instagram con Dark Mode. Si può anche notare che sia un prima versione in quanto credo che alcuni caratteri siano un po’ difficilmente leggibili:

Total
1
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Previous Post

Nuovo Jailbreak rilasciato per tutti i dispositivi iOS con chip da A5 a A11:

Next Post

Intel SAPM, nuova memoria per evitare gli attacchi Meltdown e Spectre.

Related Posts