Tutti i top di gamma con Snapdragon865 saranno anche 5G

Tutti i top di gamma con Snapdragon865 saranno anche 5G

Sono ormai diversi anni che Qualcomm corre come un treno ad alta velocità, ma questa volta si ha come la sensazione che stia spingendo ancora più forte sull’acceleratore per staccare definitivamente la concorrenza.

A far parlare di sé in queste primissime battute è anche lo Snapdragon 765 , un chip di fascia medio alta che mette l’accento anche sul gaming e AI, sarà ufficialmente anche il primo di Qualcomm ad avere un modem 5G integrato. Fino adesso, infatti, questo componente si è sempre aggiunto al SoC principale, cosa che avverrà anche sulla punta di diamante Snapdragon 865. Si tratta infatti di un modem cosiddetto «multimode», capace quindi di sfruttare reti dal 5G al 2G.

La naturale evoluzione prevede un aumento delle prestazioni che Qualcomm calcola addirittura pari al +25% di prestazioni, il tutto a consumi sempre contenuti come promesso dal SoC predecessore Snapdragon 855.

  • Ecco un breve riassunto delle caratteristiche principali:
  • Kryo 585 CPU octa-core a 2,84 GHz 64-bit
  • Adreno 650 GPU Vulkan 1.1 API / HDR gaming (10-bit)
  • Hexagon 698 Processor
  • Memoria Max 16GB: LP-DDR5 fino a 2750MHz / LPDDR4x fino a 2133 MHz
  • USB Version 3.1 / processo produttivo a 7nm
  • Qualcomm Sensing Hub
  • Snapdragon X55 5G Modem-RF System
  • Wi-Fi 6 (802.11ax), 802.11ac Wave 2, 802.11a/b/g/n
  • Bluetooth 5.1
  • Qualcomm Spectra 480 Image Signal Processor
  • Dual 14-bit ISPs
  • Foto fino a 200 Megapixel
  • supporto fino a dual-cam da 64 MP con Zero Shutter Lag
  • Video 8K (30fps) / 4K a 120fps
  • Display 4K a 60Hz / QHD+ a 144Hz / HDR10 e HDR10+
  • Qualcomm 3D Sonic Sensor
  • Qualcomm Quick Charge 4+ technology
  • Supporto a GPS, Glonass, BeiDou, Galileo, QZSS, e SBAS

Qualcomm ha confermato che i due componenti saranno inseparabili, ciò significa che tutti i top di gamma con SD865 saranno anche 5G. Si tratta della seconda generazione, capace quindi di ben altre prestazioni a consumi più ridotti e con il supporto a tutti gli standard che poi rendono il 5G una vera rivoluzione. Non è tuttavia integrato nel SoC, è infatti un componente aggiuntivo.

  • Snapdragon X50 – processo produttivo a 10nm / 2,3 Gbps in Down e 1,25 Gbps in Up / NSA / mmWave + sub 6GHz
  • Snapdragon X55 – processo produttivo a 7nm / 7,5 Gbps in Down e 3 Gbps in Up / NSA + SA / mmWave + sub 6GHz

Ad arricchire il comparto connettività c’è ovviamente il WiFi 6 che andrà a migliorare le prestazioni in termini di capacità, latenza, consumi e stabilità. A chiudere il cerchio c’è poi il Bluetooth 5.1.

Il 2019 è forse uno degli anni più importanti per il gaming mobile, una vera consacrazione spinta da nuovi titoli, connessioni sempre più stabili, display più grandi e GPU in grado di gestire tutto questo. Qualcomm parla anche di una miglior efficienza del +35% che conterrà quindi i consumi nella fase di gioco e rendering, inoltre si tratta della prima GPU che potrà essere aggiornata direttamente tramite Play Store.

Una potenza di fuoco incredibile che dovrà tuttavia esser sfruttata a dovere dai singoli produttori partner, ovviamente liberi di optare per le fotocamere che più si allineano ai loro progetti. Si potranno girare poi video in Super Slow Motion a 960fps in Full HD senza limiti di tempo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.