Asus Zenfone Max – Recensione Completa

Max nella batteria, Min nel prezzo, ma le ridotte caratteristiche HW basteranno a gestire uno smartphone così? Scopriamolo insieme!!

Dotazione, HW e materiali:

Scatola “pienissima” da parte di Asus che viene riempita non solo da cavo dati e caricatore da 2A (3h per una carica completa), ma anche da delle ottime cuffie auricolari, un cavo OTG (per collegare chiavette USB allo smartphone) e un secondo cavo di alimentazione per collegare altri dispositivi e far funzionare il Max come una PowerBank!

Il telefono ha uno schermo da 5.5” IPS con risoluzione 1280x720p, una fotocamera da 13MP con doppio flash led e messa a fuoco laser; il tutto è mosso da una CPU Qualcomm Snapdragon 410 con 2GB di RAM, 16GB di memoria interna e possibilità di espanderla tramite micro SD.

I materiali sono abbastanza buoni, le plastiche non sembrano troppo economiche, l’abbinamento di colori (oro e bianco) è fantastico e l’ergonomia è discreta (nonostante l’ampiezza dello schermo).

max

Batteria, Audio e Ricezione:

La batteria è qualcosa di magico: 5000mAh ottimizzati a tal punto che si riescono tranquillamente a coprire 2 giorni di utilizzo stress e, addirittura, 3 di uso normale; in più il SW Asus è gestito talmente bene che, lasciandolo spento in 4G, consuma, comunque, veramente pochissimo (meno dello 0.25%/ora contro 1%/ora di tutti i dispositivi con Android 6).

Audio che è buono dagli altoparlanti e anche forte se non ci troviamo in chiamata: infatti, in queste situazioni, non è possibile stare serenamente in vivavoce se ci troviamo in macchina o, comunque, in condizioni rumorose.

Ricezione buona, un filo sotto OnePlus, nel nostro garage senza ricezione, questa, nel Max, è assente.

Foto e Video:

Foto che vengono molto bene se inquadriamo panorami o paesaggi, mentre soffrono un po’ di rumore video se i soggetti sono ravvicinati o l’ambiente è poco luminoso. In ogni caso una buona unità con un SW meraviglioso!!

Video che invece vengono molto bene!!

Performance Generali:

Purtroppo qui troviamo il primo tasto “dolente” dello smartphone… Certo, non possiamo aspettarci delle prestazioni esagerate, tuttavia applicazioni pesantissime (come Pokemon Go) impiegano vari secondi prima di aprirsi e, soprattutto se abbiamo tante app aperte in background, risulteranno leggermente lente. E’ chiaro che Asus abbia concentrato gli sforzi per produrre un dispositivo che, anche in condizioni di pieno carico, non “distrugge” la batteria e ci è pienamente riuscita!! Dunque possiamo tranquillamente non preoccuparci del tempo che impiegherà ad aprire le app più pesanti (ne avremo infatti più che a sufficienza, data la mole della batteria). Asus, infine, dota questo device di un’app per pulire la RAM, che inserita nei toggle rapidi, è veramente comoda!!

Considerazioni Finali:

Ad un prezzo che è ormai ampiamente sotto i 200€, è uno smartphone che ci ha convinto al netto di qualche sacrificio (vedi i tasti non retroilluminati), ma che, a questo prezzo e con questa batteria, non ha praticamente rivali!! Best Buy!

I MindlessNerds si augurano che l’articolo sia di tuo gradimento. Ti invitiamo ad iscriverti e a seguirci su: |YouTube | Facebook | Instagram | Gruppo Telegram | Twitter | Twitch | Mixer | Mobcrush | Discord |

Inoltre se utilizzi un AD-BLOCK ti chiediamo di aggiungerci alle eccezioni, potremmo così sostenere i costi di gestione e manutenzione del sito. Grazie

zenfone-max

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.