Aukey DRA1: dash cam per auto [Recensione Completa]

Aukey DRA1: dash cam per auto [Recensione Completa]

Oggi vi proponiamo la recensione di una dash cam marcata Aukey: la Aukey DRA1. Essa consente di registrare dal parabrezza della propria auto, o moto, ciò che avviene di fronte al guidatore. Aiuta a contestare eventuali sinistri stradali “falsi”. 

Confezione: 

Nella confezione di acquisto della dash cam possiamo trovare:

  • Aukey Dashcam DRA1
  • Cavo di alimentazione (4 metri)
  • Caricatore da auto
  • Supporto
  • Garanzia di 2 anni
  • Manuale d’utilizzo

Abbiamo inoltre acquistato separatamente il sensore di movimento opzionale per testare anche questa ulteriore funzionalità che permette di registrare i movimenti attorno al veicolo anche a motore spento utile, per esempio, dopo aver parcheggiato e lasciato il veicolo. 

Nella confezione del sensore per attivazione della registrazione con movimento possiamo trovare: 

  • AUKEY PM-YY
  • Manuale d’uso
  • Garanzia

Caratteristiche: 

Si tratta di una dash cam economica, ma che presenta, come abbiamo già visto, l’indispensabile per poter registrare i propri viaggi con facilità. Presenta dimensioni compatte, ed è dotata di lente grandangolare per catturare tutto ciò che accade in un angolo di 140 gradi. Il display è un LCD da 2.7 pollici e i video possono essere registrati con risoluzione 1080 pixel a 30 fps, o 720 pixel sia a 30 fps, sia a 60 fps. Per quanto riguarda l’installazione, basta collegare i connettori di questo cavo alla porta OBD-II DLC della tua auto e la porta mini-B alla videocamera. Usa l’adesivo 3M per posizionare in sicurezza il sensore di movimento sul cruscotto della tua auto in pochi secondi. In alternativa, è possibile utilizzare il supporto adesivo o il supporto a ventosa per poter utilizzare comodamente il prodotto in diverse auto. Per poter funzionatre necessita di essere attaccata e collegata tramite il cavo, presente nella confezione, alla all’accendisigari. 

Per quanto riguarda la registrazione, la dash cam presenta diverse modalità con diverse caratteristiche, ma prima di poterla usare è necessario inserire una microSD classe 10, con una memoria massima da128 GB che permette di registrare circa 16 ore con la massima risoluzione: è quest’ultima che funge da memoria per l’archiviazione dei dati.

Il tutto può essere trasferito sul computer con l’utilizzo di un cavo usb-B (un po’ datato ma non incluso nella confezione). 

Come già detto in precedenza, ci sono 3 modalità di registrazione: 

  • in loop: la registrazione inizia dopo l’accensione e dura al massimo 10 minuti per ogni file.  Sostituisce automaticamente i file vecchi se la memoria si riempie; Quando si raggiunge il limite di memorizzazione sulla scheda di memoria, le nuove registrazioni sovrascriveranno automaticamente le registrazioni più vecchie, senza bisogno di filmati.
  • motion detection: la registrazione inizia in automatico se la dash cam rileva un movimento, con relativo stop quando non sono rilevati oggetti o persone in movimento;
  • time-lapse: scatta una foto ogni secondo per creare un video a 30 fps. 

I video possono essere visualizzati direttamente dalla Dash Cam. Essa gode di una buonissima visibilità notturna che permetti di fare delle registrazioni nitide grazie all’ HDR ed altri potenziamenti che garantiscono immagini di ottima quaità. Sono presenti inoltre, modalità di registrazione di emergenza: modalità attivata da brusche curve o fermate improvvise, che cattura automaticamente eventuali incidenti. Inoltre  c’è la possibilità di collegare il cavo GPS, per far comparire sul display (Schermo LCD da 2,7), la velocità a cui viaggia l’auto che può rappresentare una testimonianza fondamentale nel caso di sinistro stradale.

Sul lato della strada si accende una spia verde che indica ai pedoni che sta registrando e il microfono, sempre sulla parte frontale, consente di registrare anche i suoni circostanti. 

Un’ importante caratteristica della dash cam è la sua resistenza a temperature estreme. Vediamo che Il supercondensatore resiste alle temperature estreme meglio delle batterie con tecnologia standard ed ha una durata molto più lunga.

Conclusione: 

Questa dash cam per auto, oltre che piccola, è incredibilmente leggera e performante. 

Prodotto molto buono ma presenta qualche punto critico, ampiamente ridimensionati se considerato il rapporto qualità/prezzo. I punti a favore di questo prodotto sono il fatto che produce files video in MP4 e foto in JPEG di buona qualità. Il Gps invece è assolutamente rapido e preciso e indica anche la velocità di marcia del nostro veicolo. Tra i contro troviamo il fatto che il volume della registrazione audio invece è decisamente basso e non è modificabile dal menù interno. Prevale il rumore del motore e dell’autoradio. Altri difetti che potremo trovare per questa dash cam sono la mancanza di una batteria ricaricabile, e l’utilizzo di un cavo USB-B, adoperato dai telefoni di una decina di anni fa, con la conseguenza che non va bene il classico cavo dello smartphone attuale.

Investire su una dash cam è una scelta saggia per garantire a te stesso una protezione a fini personali ed assicurativi, ma molte dash cam si spengono una volta spento il motore, lasciando la tua auto non protetta. Il kit con cavo Aukey PM-YY per dash cam fornisce alimentazione alla tua dash cam risolvendo così questo problema. 

Per concludere posso dire che esteticamente questo sensore/dispositivo posso dire che è molto bello e interessante, dalle dimensioni super ridotte e con un cavo nero abbastanza lungo.

Il tutto è realizzato in plastica, quindi è consigliato collocare il sensore nella parte bassa del cruscotto in modo da evitare urti indesiderati.

Nel complesso vale la pena di acquistarlo. 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.