Dissipatori esterni per notebook: ne vale la pena?

E’ da molto tempo che circolano su Amazon dei dissipatori esterni per PC portatili che promettono di abbassare le temperature di parecchi gradi . Ma si tratta realmente di dispositivi rivoluzionari oppure sono dei semplici gadget che finiranno in un cassetto ?

Funzionamento

Iniziamo parlando del principio di funzionamento. Essi sono costituiti principalmente da tre componenti : una presa d’aria in entrata , una ventola ed una presa d’aria in uscita. Essenzialmente, l’aria calda prodotta dal notebook entra nel dispositivo che , attraverso la ventola , la getta fuori ad una velocità maggiore rispetto a quella del notebook.

 

Test

Il dispositivo utilizzato per fare i test è il “Klim Cool “ (costo di circa 30 €) , che ha una ventola da 4500 RPM ed è acquistabile su Amazon.

Su questo sito se ne possono trovare tanti altri di diverse marche che sfruttano lo stesso principio di funzionamento, anche a prezzi decisamente inferiori. Il “Klim Cool” promette una diminuzione delle temperature di almeno 15°(https://www.klimtechs.com/klim-cool-2/?lang=it) . Per capire se le promesse vengono mantenute, quindi, ho effettuato vari test (sia con che senza Klim Cool) con PassMark Performance Test sulla seguente configurazione :

  • Intel Pentium T4500 (Dual Core ,2.30 Ghz)
  • RAM 4,00 GB DDR3
  • Nvidia Geforce GT 310m

I risultati (con e senza dissipatore esterno) sono riportati nel grafico sottostante :

 

Conclusioni

Dal grafico si può notare come le temperature della CPU siano rimaste praticamente invariate , mentre sulla GPU vi è stata una diminuzione di circa 3°. Questa diminuzione non comporta assolutamente nessuna variazione rispetto al notebook “stock” , 3° infatti non servono né ad allungare la vita del portatile né ad aumentarne le performance. La maggior parte delle volte , inoltre, questi dispositivi sono parecchio ingombranti e pesanti , il che diminuisce notevolmente la portabilità del notebook, che dovrebbe rimanere appoggiato su una superficie piana.

In conclusione , quindi ,questi dissipatori non influenzano in alcun modo il notebook e le sue prestazioni, almeno nel mio caso ( provare non fa mai male !) . Piuttosto , sarebbe più idoneo prendere in considerazione una pulizia interna del dissipatore del notebook.

I MindlessNerds si augurano che l’articolo sia di tuo gradimento. Ti invitiamo ad iscriverti e a seguirci su: |YouTube | Facebook | Instagram | Gruppo Telegram | Twitter | Twitch | Mixer | Mobcrush | Discord |

Inoltre se utilizzi un AD-BLOCK ti chiediamo di aggiungerci alle eccezioni, potremmo così sostenere i costi di gestione e manutenzione del sito. Grazie

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.