Xiaomi Mi Mix 2S recensione completa

Xiaomi ha presentato un revamp del suo top di Gamma, Mi Mix 2, con specs aggiornate ed un setup dual camera.

Specifiche

Monta un SoC Qualcomm Snapdragon 845, un processore octacore con 4 Core Cortex A75 a 1,7GHz, e 4 Core custom Kryo 385 a 2,8GHz, con  GPU Adreno 630, e processo produttivo a 10nm. Viene venduto in due varianti: una da 6/64GB, l’altra da 6/128GB. Le RAM sono di tipo LPDDR4X e lo Storage sotto forma di UFS2.1. La batteria è da 3400mAh.

Unboxing

Aprendo la scatola, ci troveremo accolti da un cartoncino con una citazione di Lei Jun, il founder di Xiaomi. Sotto al cartoncino ci saranno il telefono, un cavo USB-USB Type-C, un alimentatore Quick Charge, e sotto al telefono vi sarà un vano contenente il pin per rimuovere il carrellino delle SIM, un dongle per utilizzare delle cuffie con Jack da 3,5mm, un manuale di istruzioni, ed infine, una cover rigida in plastica del colore del telefono (in questo caso bianca).

Unboxing_00000

Estetica

Passiamo al pezzo forte, il design. Il telefono è completamente costruito in ceramica, con un frame in alluminio, ed un corning Gorilla Glass sullo schermo. Questo è un bezel-less su tre lati, ed avremo un chin in fondo che ospita i sensori e la fotocamera anteriore da 5mpxl ed apertura f2.0. Nella parte superiore avremo invece la capsula auricolare. Il feel è fantastico, premium, una spanna avanti a tutti, compresi i telefoni in vetro. La ceramica è un materiale veramente nobile, resistente ai graffi, e davvero riflettente. Il tutto regala un’esperienza che va oltre il normale concetto di premium.

Estetica_00000

Struttura

Il lato destro del telefono ospita il tasto di accensione ed il bilanciere del volume,  nella parte superiore abbiamo il secondo microfono, nella parte sinistra il tray delle due SIM (niente memoria espandibile), ed in fondo abbiamo il primo microfono, la USB Type-C, ed uno speaker. Nella parte posteriore abbiamo un setup Dual Camera. Vicino ad esse, ma centrato, abbiamo il lettore d’impronta in ceramica, fulmineo e precisissimo.

Display

Lo schermo è un fantastico pannello 18:9 IPS con finitura in 2,5D, con ottimi angoli di visione come da standard IPS, e colori abbastanza vividi. La risoluzione è FullHD+ (2160×1080 px), che su un pannello da 5,99” gli dona 403ppi di densità.

Display_00000

Audio

L’audio è stereo, usa sia lo speaker che la capsula auricolare, e regala un’esperienza molto piacevole. Inoltre il microfono non ha assolutamente problemi.

Fotocamera

Il setup posteriore comprende una fotocamera principale da 12Mpxl con apertura f1.8, ed una secondaria usata come zoom 2X sempre da 12Mpxl ed apertura identica. Le posteriori si comportano divinamente, ed hanno anche un controllo completo in manuale. L’anteriore purtroppo leggermente sottotono, ma visti gli spazi che le sono stati dedicati mi sarei aspettato una prestazione peggiore, è comunque una rispettabile 5Mpxl con apertura f2.0. I video dalla fotocamera posteriore sono in 4K, stabilizzati sia otticamente che elettronicamente.

Foto_00000

Prestazioni

Ma come si comporta il Mix 2S nell’utilizzo comune? Bene, ha uno dei processori con architettura ARM più potenti sulla faccia della Terra, e si nota. Nelle task quotidiane è fulmineo, e nel gaming pazzesco. Mangia letteralmente Asphalt 9 con le impostazioni portate al massimo, e PUBG Mobile è un’esperienza fluida e piacevole. La UI non ha problemi, assolutamente, ed il tutto è fluido e scattante. Nel complesso non consuma eccessiva batteria e non rende il telefono una stufetta. Infatti il processo produttivo è a 10nm, quindi il telefono dopo una sessione di gaming potrebbe sembrare appena tiepido. La batteria è comunque la cosa che ne giova di più. Nonostante la dimensione non sia enorme, riesce a portare a sera con 7/8 ore di schermo acceso con uso medio/intenso. Non è la migliore autonomia che abbia mai testato su un telefono, ma sicuramente spicca, soprattutto considerando le prestazioni che questo telefono offre.

MIUI

Questo dispositivo vi arrierà con MIUI Global Stable che al momento è alla versione 9.6.4.0, ma vi conviene, almeno a nostro parere, passare alla versione Developer. Abbiamo pubblicato sia su YouTube che sul sito la guida. Se vorreste per caso seguirla, vi basterà cliccare qua. L’esperienza utente comunque, anche nella MIUI 9 è buona, e riuscirà sicuramente a catturarvi con tutte le feature disponibili.

Conclusioni

Siamo giunti dunque alle conclusioni. Quanto costa questo telefono? Lo consiglieremmo? Bene, su Amazon la versione base da 6/64GB si trova attualmente sui €440, mentre la versione di punta da 128GB sui €460. Sicuramente l’esperienza è stata positiva, il telefono ci ha davvero impressionati. A nostro parere ne vale davvero la pena, è un device che non sfigura di fronte a nulla e nessuno, premium, in materiali curatissimi, e soprattutto, è spaventosamente veloce. Il tutto senza rinunciare a nulla, nemmeno al componente che potrebbe risentire più di questo processore, la batteria, che porta sempre a fine giornata anche con un uso intenso.

I MindlessNerds si augurano che l’articolo sia di tuo gradimento. Ti invitiamo ad iscriverti e a seguirci su: YouTube | Facebook | Instagram | Google+ | LinkedIn | Telegram | Twitter

Inoltre se utilizzi un AD-BLOK ti chiediamo di aggiungerci alle eccezioni, potremmo così sostenere i costi di gestione e manutenzione del sito. Grazie

Acquisti Online? Approfitta subito delle offerte Amazon di oggi, aggiornate 24H su 24 dal nostro staff