Xiaomi Redmi S2 – Recensione Completa

Xiaomi si cura sempre in modo particolare della fascia bassa, vediamo dunque come si comporta il nuovo Xiaomi Redmi S2.

Partiamo con una premessa: questo non è un telefono per tutti.

Inoltre, per l’esperienza unboxing e per i benchmark, vi rimando al video che potete trovare qui.

Specifiche Tecniche

Detto questo, iniziamo: monta il SoC Qualcomm Snapdragon 625, un processore Octacore con 8 core Cortex A53 a 2GHz e litografia a 14nm, viene venduto in due differenti varianti, una da 3/32GB, e l’altra da 4/64GB. Le RAM sono di tipo LPDDR3 e lo storage è eMMC 5.1. La batteria è da 3080mAh. Il corpo è completamente il policarbonato.

Design

Abbiamo uno speaker mono posizionato accanto alla porta di ricarica Micro USB nella parte bassa del device, il secondo microfono, il sensore ad infrarossi, ed un jack audio da 3,5mm nella parte superiore, un carrellino dual SIM o SIM+SD nella parte sinistra, ed infine il tasto power ed il bilanciere del volume nella parte destra. Nella parte posteriore abbiamo un setup dual camera con il sensore principale da 12Mpxl con apertura f2.2, accoppiato con un secondo sensore che viene solamente utilizzato per i Bokeh che processa l’Intelligenza Artificiale. Accanto ad essi, ma centrato, troveremo il lettore d’impronta, che non mi ha fatto rimpiangere quello del Redmi Note 5, dimostrandosi veloce e preciso.

Nella parte frontale abbiamo un sensore da 16Mpxl f2.0,affiancato dai vari sensori. Appena sotto di essi troviamo il display: un pannello da 5,99” HD Plus, in rapporto di forma 18:9, rigorosamente senza Notch. I colori sono buoni, così come gli angoli di visione. Risultato comunque aspettato vista la tecnologia IPS.

Costruzione

Il telefono risulta generalmente solido e ben costruito ,sebbene sia completamente in plastica, e sinceramente parlando non mi dispiace, è sottile e stilisticamente parlando molto carino, anche se questo color oro non mi ha mai fatto impazzire. La cover trasparente in confezione lo renderà leggermente più spesso ma è normale, e comunque rimane piacevole al tatto.

Prestazioni

Le prestazioni non sono particolarmente elevate, lo Snapdragon 625 è ormai un processore vecchiotto che necessita di essere sostituito, non più efficiente di uno Snapdragon 636 ed anche più lento di quest’ultimo. Sarà comunque adatto a far girare il sistema e le app di tutti i giorni in modo fluido in quanto molto raramente sono incappato in qualche piccolo lag qua e là. Per i giochi basterà limitarsi con le impostazioni grafiche, ma comunque, Asphalt 9 e PUBG Mobile gireranno a meraviglia con le impostazioni appropriate.

Fotocamera

Livello fotocamera, le performances sono accettabili per il price range, anche qua non spicca, ma sicuramente fa la sua sporca figura, regalando buoni scatti in buone condizioni, sia dalla fotocamera posteriore che da quella anteriore. I video sono in FullHD a 30FPS stabilizzati elettronicamente

Foto scattata con il sensore posteriore di Xiaomi Redmi S2.

Audio

L’audio è alto, buono, mi è piaciuto, si avvicina abbastanza a quello del Redmi Note 5, cosa decisamente positiva.

Batteria

La batteria garantisce una giornata di utilizzo, il risultato non è strabiliante, ma sicuramente è in linea con cosa la gente chiede e necessita.

Prezzo e conclusioni

A questo punto viene da chiedersi il prezzo: si aggira intorno ai €130, pericolosamente vicino ad un altro device di Xiaomi stessa: il Redmi 5 Plus. Il fatto è che il Redmi 5 Plus monta lo stesso processore, ha un corpo in alluminio, una batteria da 920mAh in più, ed uno schermo Full HD Plus, cosa che il Redmi S2 non ha, rimanendo ad un semplice HD Plus. Cosa spingerebbe dunque a comprare questo telefono rispetto al Redmi 5 Plus? A parer nostro il fatto che sia uscito dopo è già un punto a favore, perché rispetto alla controparte, il tempo per cui verrà supportato direttamente da Xiaomi sarà lo stesso, ma il supporto finirà più tardi per questioni matematiche. Questa disparità è già evidente dal fatto che Redmi 5 Plus con la versione Stable della ROM Global è rimasto alla 9.6, mentre il Redmi S2 ha già ricevuto da diverso tempo la MIUI 10 Global Stabile. Inoltre, mentre il Redmi 5 Plus ha ancora Android Nougat (7 per intenderci), Redmi S2 ha già Oreo, più precisamente la 8.1.0.Avendo lo stesso SoC poi, di differenze prestazionali non cene sono, si comporterà grossomodo ugualmente.

Per quanto riguarda lo schermo, parliamo in termini pratici: la differenza non è così abissale come si potrebbe credere, possiamo infatti a malapena notare differenze con accanto un Redmi Note 5 con schermo Full HD+. Inoltre, rispetto alla controparte, è più sottile e più carino, punto non da poco per alcune persone. In conclusione, se state cercando un telefono che sia economico, carino, e che sia supportato direttamente dal produttore, noi crediamo che questo faccia proprio al caso vostro, offrendo prestazioni buone nella vita di tutti i giorni, e riuscendo sotto sforzo a farvi giocare ai vostri titoli preferiti, garantendo una giornata intera di utilizzo grazie alla batteria che possiede.

Un piccolo consiglio che possiamo darvi è quello di passare alla ROM Developer, procedura tanto semplice quanto effettiva, che vi permetterà di avere una ROM a nostro parere migliore. Se cercate la guida, vi basterà cliccare qui.

Link all’acquisto: AmazonGeekMall

I MindlessNerds si augurano che l’articolo sia di tuo gradimento. Ti invitiamo ad iscriverti e a seguirci su: YouTube | Facebook | Instagram | Google+ | LinkedIn | Telegram | Twitter

Inoltre se utilizzi un AD-BLOK ti chiediamo di aggiungerci alle eccezioni, potremmo così sostenere i costi di gestione e manutenzione del sito. Grazie

Acquisti Online? Approfitta subito delle offerte Amazon di oggi, aggiornate 24H su 24 dal nostro staff